Non sei ancora registrato? Registrati adesso


Area Riservata

Le informazioni sulle Aste Mobiliari

Con il termine aste giudiziarie mobiliari s’intende il sistema di vendita pubblica di beni che consente di definire il prezzo attraverso la competizione diretta tra potenziali acquirenti.

E’una particolare attività processuale attraverso cui il giudice, a seguito di un’esecuzione mobiliare o di un fallimento, dispone la vendita forzata di uno o più beni mobili di proprietà dell’esecutato o del fallito, al fine di ottenere una liquidità con la quale soddisfare, in tutto o in parte, i creditori intervenuti nel processo.

L’asta giudiziaria è pertanto lo strumento attraverso il quale trova realizzazione la responsabilità patrimoniale del debitore che, ai sensi dell’art. 2740 c.c., risponde dell’adempimento delle proprie obbligazioni con tutti i suoi beni presenti e futuri.

L'asta, o vendita che dir si voglia, può avvenire secondo diverse modalità: vendita "con incanto", vendita "senza incanto", vendita con modalità telematiche.

Le tipologie di vendita citate  prevedono che, in caso di più offerenti, si svolga una gara.

La gara si svolge in udienza davanti al giudice o a un suo delegato, ovvero on line con modalità telematiche.

Come per le altre forme di aste (con incanto e senza incanto) anche per la vendita o gara online l’ offerta effettuata dall’utente registrato è immediatamente impegnativa; non è quindi possibile revocarla e, se si è l'unico o il miglior offerente, si è obbligati all'acquisto; in caso di rifiuto si perde la cauzione versata.

Attraverso il portale www.astemobili.it è possibile partecipare alle aste giudiziarie mobiliari, scegliendo tra centinaia di articoli di ogni genere e categoria, proposti a prezzi convenienti, semplicemente registrandosi ed accettando le regole di partecipazione.

Asta a tempo
È una vendita online a tempo con durata variabile con una base d'asta prestabilita. Vince la gara l'utente che allo scadere del termine ha inserito nel sistema l'offerta più alta rispetto alla base d'asta.

Asta con prolungamento

Nel caso di offerte pervenute entro i 3 minuti precedenti al termine ultimo previsto per la conclusione della gara, l'asta verrà prolungata per un tempo di 3 minuti a partire dall'orario di ricezione dell'offerta da parte del sistema.


Ad esempio:
Termine Gara: 12:00
Prolungamento: 3 minuti
Ultima Offerta: 11:59
Nuova Data di Termine Gara: 12:02 (11:59 + 3 min)


Asta flash
È una vendita online a tempo con durata di 24h. Vince la gara l’utente che allo scadere del termine ha inserito nel sistema l’offerta più alta.

Asta aggiudico subito
È una vendita online immediata con un prezzo prestabilito, l’articolo o lo stock viene aggiudicato immediatamente all’utente che offre il prezzo indicato dal sistema.

Asta offerta libera
È una vendita online a tempo con base d’asta pari a zero. Vince la gara l’utente che allo scadere del termine ha inserito nel sistema l’offerta più alta.

Asta manifestazione d'interesse
È una forma di “invito ad offrire”. I beni o gli stock messi in vendita attraverso tale modalità riportano un valore di stima indicativo. Gli utenti possono inserire, entro lo scadere del termine ultimo consentito dal sistema, una proposta di acquisto vincolante che verrà successivamente valutata dagli organi competenti (Autorità Giudiziaria, Curatore, Commissionario ecc.).

Raccolta Offerte
Manifestazione di interesse con la formula di "invito ad offrire". Tutti gli utenti iscritti, possono inserire offerte cauzionate entro la scadenza del termine ultimo consentito dal sistema. La proposta di acquisto può risultare di valore differente il valore di stima indicativo ed è vincolante per l'utente. ma non vincolante per l'Amministrazione Giudiziaria che si riserva la facoltà di non accettare l'offerta se non ritenuta congrua. In caso di accettazione dell'offerta di acquisto, restano a carico dell'utente oltre al saldo, anche i compensi di vendita, spese accessorie e ogni onere previsto per legge.

Raccolta Offerte
Servizio di pubblicità offerto dal sito AsteMobili per informare gli utenti dell'esistenza della vendita di un bene secondo le modalità descritte nella scheda di dettaglio.

LA VENDITA A MEZZO COMMISSIONARIO: LA NORMATIVA NELLE PROCEDURE ESECUTIVE MOBILIARI.

La vendita a mezzo commissionario, realizzata con individuazione dell’acquirente e determinazione del prezzo mediante procedura competitiva, rappresenta, per ragioni di economicità, flessibilità e trasparenza, il modello di vendita mobiliare più efficace, soprattutto laddove si preveda la pubblicazione dei beni posti in vendita su sito internet, la possibilità di presentazione delle offerte e svolgimento della gara per via telematica e l’inserimento sui quotidiani e su vari free-press di appositi spazi informativi dedicati alla promozione delle vendite on line.

Ai sensi dell’art. 532 del codice di procedura civile: “Il giudice dell'esecuzione può disporre la vendita senza incanto o tramite commissionario dei beni pignorati. Le cose pignorate devono essere affidate all'Istituto Vendite Giudiziarie, ovvero, con provvedimento motivato, ad altro soggetto specializzato nel settore di competenza, affinché proceda alla vendita in qualità di commissionario. Nello stesso provvedimento di cui al primo comma il giudice, dopo avere sentito, se necessario, uno stimatore dotato di specifica preparazione tecnica e commerciale in relazione alla peculiarità del bene stesso, fissa il prezzo minimo della vendita e l'importo globale fino al raggiungimento del quale la vendita deve essere eseguita, e può imporre al commissionario una cauzione. Se il valore delle cose risulta dal listino di borsa o di mercato, la vendita non può essere fatta a prezzo inferiore al minimo ivi segnato”.

L’art. 530 ai commi VI e VII c.p.c., (introdotti dalla L. 22 febbraio 2010 n. 24), stabilisce: “Il giudice dell’esecuzione mobiliare può stabilire che il versamento della cauzione, la presentazione delle offerte, lo svolgimento della gara tra gli offerenti e l’incanto, ai sensi degli articoli 532, 534 e 534bis, nonché il pagamento del prezzo, siano effettuati con modalità telematiche. In ogni caso il giudice dell’esecuzione può disporre che sia effettuata la pubblicità prevista dall’articolo 490, secondo comma, almeno dieci giorni prima della scadenza del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto”

IL SOGGETTO SPECIALIZZATO NEL SETTORE DI COMPETENZA

La previsione contenuta nell’art. 532 I° comma, c.p.c., ad altro soggetto specializzato nel settore di competenza, affinché proceda alla vendita in qualità di commissionario, conduce alla seguente conclusione: commissionario può essere un operatore di borsa, un mediatore iscritto in albi o ruoli, l’ufficiale giudiziario, l’I.V.G, e comunque un soggetto privato autorizzato dall’autorità giudiziaria all’esercizio di un’attività che, pur rispondendo anche ai fini di pubblico interesse, ha natura imprenditoriale in senso giuridico.