Non sei ancora registrato? Registrati adesso


RAMO D'AZIENDA

(Clicca sull'immagine per ingrandirla)

Informazioni sulla gara Aggiungi ai preferiti

Tipologia asta: Gara a tempo
Prezzo base € 693.000,00
Cauzione: 10% del prezzo offerto
Offerta attuale: € 693.000,00
Numero offerte: 1 offerte
Prolungamento Asta: 3 minuti
Scheda pubblicata il: 27/12/2017 10:36
Inizio iscrizione: 27/12/2017 12:00:00
Inizio gara: 27/12/2017 12:00:00
Termine gara: 29/12/2017 12:00:00
Termine iscrizione
con Bonifico: 28/12/2017 16:00:00
con Carta di credito: 29/12/2017 12:00:00
Rilancio minimo: € 5.000,00
Stato dell'asta: Aggiudicata
Codice Asta: 335339
Etichetta: 1-PF-A794-239-2016-UN-2
Spese di spedizione: Ritiro del bene in loco oppure da concordare.
Metodi di pagamento: Bonifico, C. Credito,

Metodi di pagamento:
Bonifico, C. Credito,

  • Bonifico
  • Carta di credito

Tribunale: Bergamo

Procedura nr: 239/2016

Tipo: Procedura Fallimentare

Lotto nr: Lotto Unico

Giudice: Dott.ssa Laura Giraldi


Gara a tempo Aggiudicata

La migliore offerta corrente è di 693.000,00 + 0,00 € di oneri
(offerta inserita in data 27/12/2017)

totale con oneri: € 693.000,00


informazioni dettaglio oneri:


- IVA su compensi di vendita: € 0,00 (22% sul totale dei compensi di vendita)
*Salvo ulteriori specifiche presenti all'interno del bando o nella descrizione del bene

Descrizione

Unico Lotto costituito del ramo d'azienda di seguito dettagliato:

- Contratti di manutenzione aventi ad oggetto la manutezione ordinaria di piattaforme, microlift, ascensori, monta auto, montacarichi e tappeti mobili così come riepilogati in perizia;
- Eventuale contratto di lavoro subordinato del personale tecnico in forza;
- Eventuali contratti di consulenza in essere;
- Beni strumentali costituiti da n. 2 Autoveicoli Volkswagen Caddy Van 1,6 TDI targati: EZ228FT e EZ235FT così come descritti in perizia;
- Il marchio registrato di Bremi Ascensori S.r.l., il logotipo Bremi, il relativo sito internet www.bremi.it e il dominio di posta elettronica bremi.it;
- Contratti di telefonia fissa e/o mobile;
- La documentazione commerciale e tecnica cartacea e in formato elettronico che risulta depositata presso gli uffici aziendali;
- Un personal computer con il programma gestionale utilizzato attualmente;
- I contratti di subbapalto in essere per la manutenzione degli impianti fuori dal territorio regionale.

Per maggiori informazioni visitare il sito dell'azienda www.bremi.it

Il bene viene venduto come visto e piaciuto senza pertanto alcuna garanzia sulla sua funzionalità o possibilità di recesso da parte dell’acquirente insoddisfatto.  

Il Curatore Fallimentare non è responsabile della mancata o parziale corrispondenza delle descrizioni dei lotti presenti in asta e declina ogni responsabilità per eventuali errori, omissioni ed imprecisioni nelle foto, nelle descrizioni, nelle quantità ed in ogni altro dettaglio indicato nel lotto; per questo motivo la visione del lotto è fortemente raccomandata in modo da verificare la reale condizione dei beni in asta.

Tutti gli oneri successivi alla vendita sono a carico dell'acquirente (spese notarili, di registrazione, e tutti gli oneri fiscali; IVA e suo regime di applicazione e tutte le altre spese relative alla vendita comprensiva dell’attestazione della prestazione energetica, sono interamente a carico dell’acquirente e sono da saldare prima della sottoscrizione dell’atto traslativo della proprietà); gli interessati possono rivolgersi alla curatela per maggiori informazioni o per richiedere una quantificazione dei predetti costi.

Tutte le vendite effettuate tramite lo svolgimento delle aste su www.astemobili.it e www.doauction.com sono soggette alle prescrizioni del codice civile relative alle vendite forzate. 

Si ricorda infine che il saldo prezzo deve essere corrisposto entro e non oltre il termine fissato dal Giudice Delegato o dal Curatore Fallimentare, pena la decadenza dall'aggiudicazione e perdita della cauzione versata in favore della curatela fallimentare.

Per maggiori info e richiesta visone dei beni, contattare il Curatore Fallimentare Dott. Ivan Rinaldi, Bergamo, Curno, via Bergamo n. 25, Tel. 035.614444, Fax. 035.618282, email ivan.rinaldi@strinaldi.com    

Unico Lotto costituito del ramo d'azienda di seguito dettagliato:

- Contratti di manutenzione aventi ad oggetto la manutezione ordinaria di piattaforme, microlift, ascensori, monta auto, montacarichi e tappeti mobili così come riepilogati in perizia;
- Eventuale contratto di lavoro subordinato del personale tecnico in forza;
- Eventuali contratti di consulenza in essere;
- Beni strumentali costituiti da n. 2 Autoveicoli Volkswagen Caddy Van 1,6 TDI targati: EZ228FT e EZ235FT così come descritti in perizia;
- Il marchio registrato di Bremi Ascensori S.r.l., il logotipo Bremi, il relativo sito internet www.bremi.it e il dominio di posta elettronica bremi.it;
- Contratti di telefonia fissa e/o mobile;
- La documentazione commerciale e tecnica cartacea e in formato elettronico che risulta depositata presso gli uffici aziendali;
- Un personal computer con il programma gestionale utilizzato attualmente;
- I contratti di subbapalto in essere per la manutenzione degli impianti fuori dal territorio regionale.

Per maggiori informazioni visitare il sito dell'azienda www.bremi.it

Il bene viene venduto come visto e piaciuto senza pertanto alcuna garanzia sulla sua funzionalità o possibilità di recesso da parte dell’acquirente insoddisfatto.  

Il Curatore Fallimentare non è responsabile della mancata o parziale corrispondenza delle descrizioni dei lotti presenti in asta e declina ogni responsabilità per eventuali errori, omissioni ed imprecisioni nelle foto, nelle descrizioni, nelle quantità ed in ogni altro dettaglio indicato nel lotto; per questo motivo la visione del lotto è fortemente raccomandata in modo da verificare la reale condizione dei beni in asta.

Tutti gli oneri successivi alla vendita sono a carico dell'acquirente (spese notarili, di registrazione, e tutti gli oneri fiscali; IVA e suo regime di applicazione e tutte le altre spese relative alla vendita comprensiva dell’attestazione della prestazione energetica, sono interamente a carico dell’acquirente e sono da saldare prima della sottoscrizione dell’atto traslativo della proprietà); gli interessati possono rivolgersi alla curatela per maggiori informazioni o per richiedere una quantificazione dei predetti costi.

Tutte le vendite effettuate tramite lo svolgimento delle aste su www.astemobili.it e www.doauction.com sono soggette alle prescrizioni del codice civile relative alle vendite forzate. 

Si ricorda infine che il saldo prezzo deve essere corrisposto entro e non oltre il termine fissato dal Giudice Delegato o dal Curatore Fallimentare, pena la decadenza dall'aggiudicazione e perdita della cauzione versata in favore della curatela fallimentare.

Per maggiori info e richiesta visone dei beni, contattare il Curatore Fallimentare Dott. Ivan Rinaldi, Bergamo, Curno, via Bergamo n. 25, Tel. 035.614444, Fax. 035.618282, email ivan.rinaldi@strinaldi.com    

Gruppo Edicom – Via San Donà 28/B – Mestre 30173 (Venezia)

Tel. 041.5369952 - 041.5369920

email - info@astemoblionline.it  

REFERENTI ASSEGNATI ALLA VENDITA

  • Sig. Andrea Vedova
  • Sig. Andrea Toso

CURATORE FALLIMENTARE Dott. Ivan Rinaldi, Curno (BG), via Bergamo 25, Tel. 035.4156673, Fax 035.618282, email - ivan.rinaldi@strinaldi.com.

CONDIZIONI DELLA VENDITA
1. Gli interessati a partecipare all’asta dovranno procedere alla registrazione gratuita sul sito www.doauction.com / www.astemobili.it , accettando espressamente le condizioni generali nonché le condizioni ed i termini prescritti nel presente avviso di vendita.
2. Al momento delle registrazione, a ciascun utente viene richiesto di scegliere un nome utente ed una password allegando un valido documento di identità, che costituiranno le credenziali con cui potrà accedere al sito e partecipare alle singole aste.
3. Se l’offerente è una persona giuridica dovrà registrarsi come tale nell’apposita sezione indicando i dati societari richiesti.
4. Il partecipante all’asta regolarmente registrato che intende agire in rappresentanza di terzi dovrà essere obbligatoriamente dotato di procura (anche non notarile), riportante tutti i riferimenti della società nonché del lotto in vendita per il quale intende procedere allegandola all’offerta.
5. In caso di procura da parte di persona fisica la stessa dovrà essere corredata da copia fotostatica di Carta d’Identità in corso di validità e di Codice Fiscale sia del delegato che del delegante.
6. In caso di procura da parte di persona giuridica, la stessa dovrà essere corredata da copia fotostatica di Carta d’Identità in corso di validità e di Codice Fiscale sia del delegato che del delegante oltre ad originale o copia fotostatica di visura camerale in corso di validità della società delegante.
7. Il delegato partecipante all'asta è comunque responsabile in solido con il delegante per qualsivoglia inottemperanza procedurale.
8. Al fine di garantire la massima partecipazione ed assicurare il miglior realizzo alla procedura, in caso di pluralità di offerte e di rilanci effettuati nei tre minuti antecedenti all’orario di scadenza della gara telematica, sarà disposto il prolungamento della gara fra gli offerenti di ulteriori tre minuti fino all’esaurimento definitivo delle offerte.
9. L’offerta perde efficacia quando è superata da successiva offerta per un prezzo maggiore effettuata con le stesse modalità.
10. Le comunicazioni ai partecipanti alla gara e all’aggiudicatario provvisorio verranno effettuate dal Commissionario a mezzo mail e/o posta elettronica certificata.
11. Terminata la gara verrà dichiarato aggiudicatario provvisorio colui che ha presentato la migliore offerta valida entro il termine di fine gara.
12. All’esito della gara telematica il commissionario comunicherà sulla PEC/mail della procedura la relazione finale di gara (contenente, in caso di offerte ricevute, le generalità dell’aggiudicatario provvisorio ed attestante l’avvenuta acquisizione delle somme previste a titolo di cauzione).
13. La restituzione della cauzione per gli offerenti non vincitori della gara avviene con le seguenti modalità: 1) se la cauzione è stata costituita a mezzo carta di credito il ripristino della sua piena disponibilità avviene entro 48 ore dalla richiesta o, se non vi è richiesta, automaticamente al termine della gara; 2) se la cauzione è stata versata a mezzo bonifico bancario, il commissionario procederà alla sua restituzione con ordine di bonifico entro 48 ore dalla richiesta o se non vi è richiesta dell’interessato, dal termine della gara; 3) agli offerenti che hanno presentato l’offerta al Curatore fallimentare per i lotti da 1 a 4 e che non dovesse aggiudicarsi i rispettivi lotti, la restituzione della cauzione avverrà previa istanza del Curatore e su mandato del Giudice.
14. In caso di aggiudicazione, ad esclusione dei lotti da 1 a 4, verrà posta a carico dell’acquirente una commissione pari al _9% per i beni mobili registrati dei Lotti 5-6-7 mentre per i beni mobili non registrati dei Lotti 8-9- 10_ verrà posta a carico dell’acquirente una commissione pari al 11 % sul prezzo di aggiudicazione.
15. Il saldo prezzo, detratto l’importo della cauzione, comprensivo dei compensi di vendita calcolati sul valore di aggiudicazione come sopra indicati, dovrà essere versato dall’aggiudicatario sul conto corrente della procedura n. IT98Y0521611100000000002813 intestato a TRIBUNALE DI BERGAMO FALLIMENTO BREMI ASCENSORI S.R.L. o tramite assegno circolare non trasferibile intestato alla Curatela fallimentare TRIBUNALE DI BERGAMO FALLIMENTO BREMI ASCENSORI S.R.L..
16. Il Commissionario provvederà a fatturerà, in caso di aggiudicazione, i propri compensi di vendita direttamente alla Procedura nella percentuale sopra indicata in funzione del valore di aggiudicazione.
17. Il pagamento del saldo del prezzo dovrà avvenire, a pena di decadenza dell’aggiudicazione, entro 60 giorni dall’aggiudicazione e comunque prima dell’atto di cessione del bene.
18. In caso di mancato versamento del saldo prezzo nei termini indicati, l’aggiudicatario sarà dichiarato decaduto e la procedura procederà a incamerare la cauzione a titolo di penale, detratti i compensi spettati al Commissionario, salvo la possibilità del diritto al risarcimento del maggior danno. In tal caso, la procedura potrà indire un nuovo esperimento d’asta telematica ovvero decidere di dar luogo all’aggiudicazione a favore del soggetto che abbia presentato la miglior seconda offerta a scelta del Curatore e nell’interesse della procedura.
19. Qualora il sottoscritto di concerto con l’autorità giudiziaria dovesse ritenere, per qualunque ragione, di non dover più perfezionare la vendita in favore dell’aggiudicatario provvisorio risultante all’esito della gara telematica, il Commissionario, previa comunicazione scritta da parte del sottoscritto, provvederà a restituire la cauzione versata all’aggiudicatario provvisorio con le modalità sopra indicate.
20. A conclusione dell’asta le eventuali offerte migliorative per un importo non inferiore al 10% del prezzo di aggiudicazione a norma dell’art. 107 L.F comma 4° dovranno pervenire all’indirizzo PEC della procedura, entro il termine di 5 giorni dall’aggiudicazione provvisoria, la quale si riserva di valutare nell’esclusivo interesse della procedura la facoltà di sospendere la vendita.
21. Ogni informazione e dato utile per partecipare all’asta sono reperibili presso lo studio del Curatore ai recapiti in premessa.
22. Il Commissionario fornirà ogni utile informazione anche telefonica o tramite e-mail agli interessati sulle modalità di vendita, sulle caratteristiche e sulla consistenza dei beni posti in asta.
23. Grava su ciascun interessato l’onere di prendere preventiva visione della perizia dei lotti posti in vendita pubblicata sui siti www.doauction.com e www.astemobili.it o da quanto disposto nel presente bando di gara.
24. Le eventuali spese connesse al passaggio di proprietà e di cancellazione di eventuali pregiudizi, compresi gli oneri fiscali sono interamente a carico dell’acquirente.
25. Relativamente ad ogni condizione di vendita non espressamente indicata nella presente ordinanza si rinvia al regolamento e alle condizioni generali indicate sui portali www.doauction.com e www.astemobili.it.
26. Gli organi della procedura si riservano, senza obbligo di motivazione, di sospendere od interrompere l’asta telematica in accordo con l’autorità giudiziaria.
27. La perizia di stima, richiamata nella presente ordinanza, e copia del presente bando sono pubblicate e visionabili sui siti autorizzati dal DM. 31/10/2006: www.asteannunci.it www.canaleaste.it www.asteavvisi.it www.rivistaastegiudiziarie.it e www.tribunale.bergamo.it.
28. Un estratto del presente avviso verrà pubblicizzato oltre che ad apposite campagne pubblicitaria sui principali social network Facebook e Twitter.
29. Un estratto del presente avviso verrà anche pubblicato sul quotidiano “L’Eco di Bergamo”.
Bergamo, 11 novembre 2017

Cauzione:

RAMO D'AZIENDA

Modalità consegna
Indirizzo visione
Cap visione
Provincia visione
Comune visione
Indirizzo ritiro
Cap visione
Provincia visione
Comune visione